Bandi e Avvisi

Titolo Scadenza
Manifestazione di interesse 29 Giu 2012

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
all’adesione all’Accordo di Programma per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali – Piano di Zona 2012 - 2014

Il Comune di Palazzolo sull’Oglio, in qualità di Comune Capofila,
INVITA
tutte le organizzazioni interessate a esprimere formalmente, con lettera a firma del legale rappresentante dell’organizzazione stessa, secondo il facsimile allegato, l’interesse all’adesione all’Accordo di Programma e alla partecipazione al Piano di Zona e la disponibilità a realizzare azioni o servizi ricompresi nel Piano di Zona 2012 – 2014.
Scadenza per la presentazione dell'adesione 29/06/2012 entro le ore 12.00

Scarica i documenti:

Delibera di Giunta Regionale IX/2866 del 29/12/2011

Delibera di Giunta Regionale IX/2866 del 29/12/2011:

"determinazioni in merito alla ripartizione delle risorse del Fondo Nazionale Politiche Sociali anno 2011"

Delibera Giunta Regionale n. IX/2505 del 16/11/2011

Approvazione documento:
"Un Welfare della sostenibilità e della conoscenza - linee di indirizzo per la programmazione sociale a livello locale 2012 - 2014"

In allegato le nuove linee di indirizzo per la predisposizione di Piani di Zona.

Fondo sociale regionale (ex circolare 4) 1 Mag 2016

In attesa di ricevere indicazioni regionali, l’Ambito n. 6 Monte Orfano ha aperto la raccolta delle richieste di contributo da parte dei gestori pubblici e privati di servizi ed interventi sociali.
 
Le domande di contributo e le schede di consuntivo riferite all’anno 2015 (due copie in forma cartacea e una in formato elettronico utilizzando il modulo “allegato 2”) dovranno essere inviate esclusivamente al Comune di Palazzolo sull'Oglio, in qualità di Comune capofila dell’Ambito Distrettuale n. 6 Monte Orfano, entro il 05 agosto 2016, tramite consegna all’Assistente Sociale dell’Ufficio di Piano, dott.ssa Laura Ciapetti (telefono 030/7405565), mentre la documentazione in formato elettronico dovrà essere inoltrata, entro la stessa data, al seguente indirizzo: piano.di.zona@palazzoloweb.it

Scarica i documenti:

Accreditamento soggetti gestori per l'erogazione del servizio di assistenza specialistica 1 Set 2011

AVVISO DI RETTIFICA E DIFFERIMENTO TERMINI PRESENTAZIONE RICHIESTE ACCREDITAMENTO

Accreditamento soggetti gestori per l'erogazione del servizio di assistenza specialistica per l'autonomia e la comunicazione personale in ambito scolastico mediante voucher sociale, a favore di alunni disabili e/o svantaggiati residenti nei Comuni dell'Ambito distrettuale n. 6 Monte Orfano 
per il periodo 01/09/2011 - 31/08/2012 
(anno scolastico 2011 - 2012) 

Scarica i documenti:

Determinazione 10759 dell'11/12/2009 in merito alla realizzazione del Centro per l'Assistenza Domiciliare

DGR 10759 del 11 dicembre 2009

"determinazioni in merito alla realizzazione del Centro per l'Assistenza Domiciliare nelle Aziende Sanitarie Locali"
 

Buono sociale anno 2011 a sostegno della domiciliarità per le persone anziane 11 Apr 2011

A partire dal 11 Aprile 2011 e fino al 16 Maggio 2011 è possibile presentare la domanda per ottenere il
BUONO SOCIALE ANNO 2011 A SOSTEGNO DELLA DOMICILIARITA’ PER LE PERSONE ANZIANE
per l’anno 2011, nella misura di € 200,00 mensili fino ad un massimo di € 400,00 mensili, per n. 6 mensilità.
 
         I requisiti richiesti sono:

  • essere residenti in uno dei Comuni aderenti all’iniziativa (Adro, Capriolo, Cologne, Erbusco, Palazzolo sull’Oglio e Pontoglio);
  • avere compiuto 65 anni al 31.12.2010;
  • avere un reddito ISEE non superiore a € 9.000,00 riferito al reddito anno 2009;
  • essere stato riconosciuto Invalido civile al 100% con diritto all’Indennità di Accompagnamento;
  • essere non autosufficienti ed assistiti a domicilio in maniera continuativa. 

 Le domande vanno presentate presso gli Uffici Servizi Sociali dei Comuni di residenza utilizzando gli appositi moduli in distribuzione presso detti uffici.
 
Successivamente alla scadenza sopra indicata si procederà alla definizione di una graduatoria unica per tutto l’Ambito, formata dalle richieste risultate idonee.
 
Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi all’ Ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza.  
Di seguito è possibile scaricare il modulo per presentare la domanda in formato pdf

Avviso di procedura ad evidenza pubblica per l'accreditamento di gestori territoriali qualificati all'erogazione del voucher sociale disabili 1 Giu 2011

Scarica i documenti: 

Piano Triennale Prima Infanzia

L'Assemblea dei Sindaci in data 26 giugno 2010 ha approvato il "Piano Triennale per la prima infanzia", secondo le direttive della Regione Lombardia, che prevede l'acquisto da parte del sistema pubblico di posti già autorizzati nelle unità d'offerta socio - educative per la prima infanzia del sistema privato. 
Di seguito è possibile scaricare il Piano Nidi revisionato il 23 dicembre 2011 a cura dell'Assemblea Distrettuale dei Sindaci.

Buono sociale a sostegno della domiciliarità di soggetti disabili attraverso l’utilizzo di servizi di sollievo 31 Dic 2011

Anno 2010 - 2011

1. Principi generali e finalità
Il buono a sostegno della domiciliarità di soggetti disabili attraverso l'utilizzo di servizi di “sollievo” è un mezzo per rispondere al bisogno delle famiglie di cittadini disabili, residenti nel distretto n. 6 Monte Orfano, nonché alle stesse persone in situazione di handicap, di usufruire di prestazioni temporanee di tipo residenziale al fine di:

  •  consentire brevi periodi di “distacco”, necessari ai familiari, di sollievo nella cura ed assistenza del familiare in situazione di handicap, con l'obbiettivo di sollevare la famiglia dal carico assistenziale continuativo;
  • consentire al cittadino disabile di vivere una positiva esperienza di distacco residenziale dal nucleo familiare;
  • far fronte a periodi di criticità o impossibilità a garantire la permanenza presso la propria abitazione.

 Il Buono economico è finalizzato alla fruizione di Servizi di Sollievo consistenti in soggiorni temporanei relativi al fine settimana o a periodi di sollievo nelle giornate di chiusura estiva dei servizi diurni.
 
2. Destinatari del Buono sociale
Possono beneficiare del buono sociale i soggetti fragili in situazione certificata di disabilità e con diritto all’indennità di accompagnamento di età inferiore ai 65 anni, residenti nei comuni dell’Ambito n. 6 Monte Orfano.
 
3. Entità del Buono e procedura di assegnazione
Per interventi di sollievo inerenti il fine settimana l'entità del Buono economico è pari al 70% della spesa giornaliera sostenuta, nella misura massima di € 170,00 al giorno. I buoni a disposizione sono 30. Ogni famiglia interessata dovrà fare richiesta presso i servizi sociali del proprio Comune a partire dal 01/01/2011.
Per il periodo di chiusura dei servizi diurni a favore della disabilità, l’entità del buono pari al 70% della spesa giornaliera sostenuta, nella misura massima di € 75,00 al giorno. I Buoni a disposizione sono 65. Ogni famiglia interessata dovrà fare richiesta presso i servizi sociali del proprio Comune dal 01/01/2011.
Considerato che nell’anno 2010 non è stato attivato nessun intervento analogo è possibile finanziare progetti a consuntivo realizzati a partire dall’anno 2010 (01/01/2010)
 
Il budget a disposizione per l’anno 2010 e 2011 è definito in € 10.000,00.
L’Assemblea dei Sindaci – Tavolo Zonale di Programmazione potrà definire successivamente l’integrazione del budget sopraindicato con ulteriori risorse aggiuntive.
 
4. Compartecipazione delle famiglie al costo
La compartecipazione al costo a carico dell’utente o della sua famiglia viene sottoscritta contestualmente alla domanda di ammissione al servizio. Ogni Comune determinerà la compartecipazione secondo propri criteri e/o regolamenti.
 
5. Requisiti per l’accesso al buono
Per accedere al buono è necessario:

  • essere cittadini italiani o cittadini extracomunitari in possesso della carta di soggiorno (Art. 2 legge 328/2000);
  • essere residenti in uno dei Comuni appartenenti all’ambito distrettuale n. 6 (Comuni di Adro, Capriolo, Cologne, Erbusco, Palazzolo sull'Oglio e Pontoglio);
  • avere un’ età compresa tra i 18 e i 64 anni compiuti al 31.12.2010;
  • essere non autosufficienti, assistiti a domicilio. La condizione di non autosufficienza è documentata dalla certificazione di “totale inabilità con diritto all’indennità di accompagnamento” rilasciata dalla competente commissione sanitaria dell’ASL per l’accertamento dell’invalidità civile, e dalla certificazione di disabilità (legge 104/92)
  • appartenere ad un nucleo familiare con reddito ISEE non superiore ad € 9.000,00, riferito al reddito anno 2009 considerando solo il reddito del disabile;

6. Procedure per l’erogazione del buono sociale
 
L’assegnazione del buono sociale all’utente avviene secondo le seguenti fasi:
segnalazione del bisogno da parte della persona fragile o familiari al Comune di residenza;
accertamento dei requisiti di accesso e valutazione del bisogno da parte dell’Assistente Sociale del Comune di residenza;
presentazione della domanda e definizione del Piano di Assistenza da parte del servizio sociale del Comune di residenza e proposta di assegnazione del buono inoltrata all’UFFICIO DI PIANO. Il piano di assistenza deve contenere gli obiettivi, la quantificazione del bisogno assistenziale e la durata dell’intervento;
 approvazione ed emissione del buono sociale da parte dall’Ufficio di Piano;
monitoraggio e valutazione da parte del servizio sociale del Comune di residenza ;
 ridefinizione eventuale del progetto, qualora se ne ravvisi la necessità, previamente concordata tra l’utente ed il servizio sociale di base.

7. Incompatibilità
L’Assistente Sociale del Comune di residenza verifica che l’utente non usufruisca già di un corrispettivo economico (es Legge 162/98) rispetto al medesimo bisogno.
 

Pagine